L’effetto farfalla

Come ogni peggior soap opera che si rispetti bisogna iniziare con un riepilogo.

(voce baritonale un po’ da marpione) Nelle puntate precedenti: Frou si imbatte in un bello sconosciuto. Dopo qualche difficoltà escono insieme e lui si dimostra per ciò che è. Un imbecille. Lei decide di non continuare a frequentarlo ma… (effetto sfumatino e torniamo ai giorni nostri).

Ma. Tutti i peggiori discorsi iniziano con un “ma”.

Mi piaci ma non abbastanza. E’ perfetta per questo lavoro ma abbiamo già trovato qualcun’altro. Ho fatto i compiti ma me li ha mangiati il cane.

E io di ma ne ho più di uno.

Ho deciso di non continuare a frequentarlo ma lui ha deciso il contrario. E quando finalmente ho risposto ai suoi messaggi al fine di scaricarlo lui mi ha risposto “smettila con questo non-sense, noi ci vedremo ancora”.

Ho deciso di non continuare a vederlo ma la Svezia è francamente un buco di culo. Perché se il giorno stesso in cui lui ritorna dalle vacanze a nove ore esatte dal suo arrivo io me lo ritrovo davanti senza essersi dati appuntamento, questa è una discreta sfiga.

Ho deciso di non continuare a vederlo ma quando l’ho visto per un millisecondo ho pensato “In fondo non è così male” e ho contemplato la possibilità di aver fatto un errore di valutazione.

Ma poi è passata e ho continuato a pensare che non voglio continuare a vederlo.

Per finire di dipingere la situazione a tinte grottesche, l’incontro è avvenuto Venerdì sera in centro mentre aspettavo persone che non sarebbero mai arrivate con il mio amico stalker. Quando già mi preparavo a una serata lunga una vita che lui avrebbe considerato come un appuntamento romantico, ecco che spunta il mio insistente corteggiatore con un amico. Dopo qualche introduzione e chiacchiera di convenienza, lui ci chiede “Vi volete unire a noi?”. Nonostante fosse chiaro che quella era una proposta indecente non sapevo quale fosse il male minore e per mancanza di ragioni per cui declinare, accettiamo.

Da lì inizia una interminabile serata in cui le avance si sprecano e l’imbarazzo anche.

Difatti, nonostante io sia abbastanza espansiva sulla mia vita privata in queste pagine, non lo sono ugualmente nella vita reale perchè credo fermamente che se ognuno si facesse i cazzi propri questo mondo sarebbe un posto migliore. Quindi, non sono certo andata a dire a ogni mia conoscenza che io uscivo con qualcuno e la comparsa di questo figuro deve avere sconquassato e non poco il mio stalker. Per non dare nell’occhio il mio corteggiatore ha mantenuto un basso, bassissimo profilo per tutta la serata: mani che ogni tanto si allungavano sulle mie gambe, richieste in diretta di abbracci e baci, dichiarazioni di quale pezzo di gnocca sono in varie salse. Tutto questo sotto gli occhi dello stalker, che a fine serata ci ha tenuto a farmi sapere che aveva visto che quello metteva le mani in ogniddove.

Una cosa però della serata la vorrei salvare. Tra le tante idiozie che il corteggiatore ha detto, e appena prima di riconfermarmi che lui crede negli universi paralleli, ha menzionato l’effetto farfalla. Ovvero quella teoria che dice che se una farfalla sbatte le ali qui la direta conseguenza del battito di ali è una tempesta a millemila chilometri di distanza.

Nelle intenzioni della favola, lui probabilmente ci vedeva che la sua rompicoglionaggine perseveranza avrebbe scaturito prima o poi una mia tempesta ormonale.

Nelle intenzioni della favola, io ci ho visto che tutto fa brodo. Insomma, anche questa esperienza per quanto tragicomica mi deve aver insegnato qualcosa e mi porterà a una tempesta a ormonale. Ma per qualcun’altro.

Come se non bastasse quando sono arrivata a casa, apro il social network e vedo che mentre eravamo insieme nella serata ha scritto che io e lui eravamo in un certo qual bar della città e il commento era “Feeling good…”. A imperitura memoria delle cazzate che ogni tanto faccio.

    • Frou Svedese

      Non ho mai pensato a tenere dei corsi, sono autodidatta e quello che so è che non si finisce mai di imparare. Per il film in effetti lui l’ha menzionato (assieme a Star Wars, c’è un nesso?) ma io non l’ho visto. Che conclusioni ne dovrei trarre?

      • zuben71

        Il nesso con Star Wars (se c’è) mi sfugge completamente.
        Conclusioni per te non saprei… il film avrebbe dovuto far trarre conclusioni a lui! Il fatto che lo abbia citato (immagino a favore del suo comportamento?) è piuttosto inquietante 🙂
        Ma non ti posso dire le conclusioni che ne doveva trarre perché se mai lo guarderai (guardalo) ti rovinerei il finale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...